Piede Franco


VITICOLTURA A PIEDE FRANCO

Alla fine del XIX secolo la fillossera, insetto della famiglia dei Phylloxeridae, devastò interi vigneti attaccando l’apparato radicale delle viti. Il rimedio che emerse per proteggere la vitis vinifera fu quello di innestarla nella vite americana (selvatica) che risulta resistente alla fillossera.
Oggigiorno, quindi, la quasi totalità dei vigneti produttivi si basa sull’innesto su vite americana dando luogo, inevitabilmente, ad una perdita delle identità pure delle nostre varietà di uve.
La fillossera, però, non sopravvive in un terreno vulcanico sabbioso per questioni di carattere chimico-fisico. Ed è per questo motivo che la nostra viticoltura è “a piede franco”, ossia senza innestare la talea di vitis vinifera su vite americana, preservando intatte le svariate peculiarità delle nostre piante, dei loro frutti e dei vini che ne discendono.

logo Florami
Torna alla Home



Scrivici su Whatsapp whatsapp